Condizioni Generali di Contratto di Out of the blue KG

§ 1 Informazioni generali:
Tutte le nostre forniture e prestazioni, presenti e future, avvengono esclusivamente in conformità alle presenti condizioni di contratto. Accordi e accordi accessori in deroga alle presenti condizioni hanno validità soltanto previa conferma esplicita scritta da parte nostra.

§ 2 Offerte, stipulazione del contratto, importo degli ordini:
1. La nostra offerta non è impegnativa.
2. Il contratto si considera concluso una volta che l’ordine è stato confermato per iscritto da parte nostra. Ha valore di conferma d’ordine anche l’invio della nostra fattura.

§ 3 Prezzi, condizioni di pagamento:
1. I prezzi sono indicati in euro. Ai prezzi deve essere sommata l’imposta sul valore aggiunto nella percentuale legale vigente il giorno dell’emissione della fattura. Hanno validità i prezzi di listino in vigore il giorno della spedizione.
2. L’importo della fattura deve essere corrisposto entro 30 giorno dalla data di emissione della stessa, altrimenti il compratore cade in mora. Con la messa in mora, il compratore è tenuto a versare gli interessi di mora previsti per legge, attualmente pari a 8 punti percentuali in più rispetto al tasso d’interesse di base. Sono fatte salve eventuali altre rivendicazioni da parte nostra. Qualora il compratore versi l’intero importo della fattura sul nostro conto entro 10 giorni dalla data della stessa, verrà applicato uno sconto del 2%.
3. Ci riserviamo la facoltà di utilizzare i pagamenti a titolo di compensazione per eventuali fatture di vecchia data scadute, per i relativi interessi di mora maturati e i costi insorti, nel seguente ordine: costi, interessi, credito principale.

§ 4 Modalità di pagamento:
Il pagamento deve avvenire in contanti ovvero a mezzo bonifico bancario o postale. Assegni e cambiali vengono accettati esclusivamente pro solvendo e al netto di costi e spese. Gli accrediti per eventuali assegni e cambiali avvengono salvo incasso con la valuta del giorno al quale il rispettivo controvalore sia definitivamente disponibile.

§ 5 Compensazione, diritto di ritenzione:
Al compratore spettano i diritti di compensazione e di ritenzione solo nei termini in cui le sue contropretese siano state constatate legalmente, siano incontestate o da noi riconosciute. Inoltre, il compratore è autorizzato all’esercizio di un diritto di ritenzione soltanto qualora la sua rivendicazione si basi sul medesimo rapporto contrattuale.

§ 6 Mancata presa in consegna:
Se il compratore non prende in consegna la merce spedita, e da parte nostra avviene la rinuncia all’attuazione del diritto alla consegna, il compratore è tenuto a corrisponderci una penalità contrattuale pari al 15% del valore dell’ordine. Tuttavia, nell’ambito del conteggio della penalità contrattuale, ci riserviamo la facoltà di rivendicare un danno più ingente.

§ 7 Consegna:
1. Se la consegna da parte nostra dovesse subire dei ritardi, il compratore è tenuto a concederci una proroga adeguata, di norma pari a quattro settimane.
2. Il rispetto dei termini di consegna dipende dalla correttezza e dalla puntualità delle forniture relative ai nostri acquisti.
3. Entro termini ragionevoli, siamo autorizzati ad eseguire consegne parziali.
4. Cause di forza maggiore di qualsiasi tipo, interruzioni imprevedibili dell’esercizio, del traffico o della spedizione, scioperi, serrate, guerre e sommosse che ritardino, impediscano o rendano inaccettabile la consegna della merce da parte nostra, ci dispensano dall’adempimento della consegna per la durata e la
portata dell’impedimento. Qualora, in conseguenza dell’impedimento, il termine di consegna sia stato superato di oltre otto settimane, entrambe le parti godono del diritto di recesso.

§ 8 Spedizione:
1. La spedizione della merce avviene sempre a carico del destinatario.
2. La spedizione avviene a rischio e pericolo del compratore. Eventuali assicurazioni per il trasporto vengono da noi stipulate solo previa richiesta esplicita da parte del compratore e a spese di quest’ultimo.

§ 9 Garanzia:
1. Se il compratore è un negoziante, la sua garanzia è vincolata dall’adempimento del proprio obbligo di esaminare e reclamare in modo appropriato.
2. Il compratore è tenuto a reclamare vizi evidenti della merce entro tre giorni dalla consegna, così come eventuali vizi nascosti entro sette giorni dal momento in cui li ha scoperti. Il reclamo deve essere inoltrato per iscritto e deve contenere il codice cliente, il numero della fattura e la data della stessa. Ai fini dell’osservanza della scadenza farà fede il nostro timbro d’entrata.
3. Eventuali scostamenti comuni o insignificanti e tecnicamente inevitabili¬ in merito a qualità, forma, colore, dimensioni, ecc. non giustificano contestazioni.
4. A nostra discrezione, in caso di merce difettosa ci impegniamo a portare a termine l’adempimento (eliminazione dei vizi o nuova spedizione) ovvero ad emettere una nota di accredito.
5. La merce difettosa deve esserci restituita entro 10 giorni dalla consegna; tuttavia, per evitare l’insorgere di costi inutili, i resi necessitano della nostra approvazione esplicita.

§ 10 Limitazione della responsabilità:
1. Siamo responsabili per comportamenti dolosi e colpe gravi da parte nostra, così come per comportamenti dolosi e colpe gravi dei nostri dirigenti. Rispondiamo altresì per la mancata osservanza di garanzie, per l’assunzione di rischi di approvvigionamento, per lesioni colpose che vadano a ledere vita, corpo e salute, nonché per gli ambiti previsti dalla legge in merito alla responsabilità per danni da prodotti.
2. In merito alla sostanza, rispondiamo di ogni lesione colposa nei confronti di obblighi contrattuali essenziali, così come di colpe gravi da parte di dipendenti con funzioni non dirigenziali. In merito all’importo, tale garanzia è limitata al risarcimento del danno tipicamente prevedibile.
3. Si escludono esplicitamente ulteriori responsabilità da parte nostra.
4. Quanto indicato al § 10 punti da 1 a 3 vale anche nei confronti della nostra responsabilità per il risarcimento di spese inutili.
5. Le esclusioni e limitazioni della nostra responsabilità valgono altresì per la responsabilità personale dei nostri dipendenti, operai, collaboratori, agenti e ausiliari.

§11 Diritto di riservato dominio:
1. La consegna della merce avviene con diritto di riservato dominio a nostro favore fino alla riscossione completa e definitiva di tutti i crediti esistenti al momento della conclusione del contratto, compresi eventuali crediti accessori, quali interessi e costi per la riscossione di cambiali, nonché alla riscossione di tutti i crediti futuri derivanti dalla relazione commerciale.
2. Nell’ambito della normale attività commerciale, il compratore è autorizzato a vendere a terzi la merce sottoposta a riservato dominio, cedendo però da subito a noi tutti i crediti corrispondenti all’importo finale della fattura (comprensiva di IVA) che derivano dalla vendita ai suoi acquirenti ovvero a terzi. Il compratore conserva l’autorizzazione alla riscossione di tali crediti anche in seguito alla cessione. La nostra facoltà di incassare personalmente i crediti resta inalterata. Tuttavia, ci impegniamo a non incassare i crediti nei termini in cui il compratore adempia ai propri obblighi di pagamento con i ricavi incassati. Qualora il compratore non sia più autorizzato alla riscossione dei crediti, deve comunicarci immediatamente il nome e l’indirizzo dei terzi debitori, notificando a questi ultimi l’avvenuta cessione dei crediti stessi.
3. Il compratore non può né impegnare, né tanto meno trasferire a titolo di garanzia la proprietà della merce sottoposta a riservato dominio. In caso di pignoramenti e altri interventi da parte di terzi, il compratore è tenuto a darcene comunicazione per iscritto immediatamente, fornendoci tutte le informazioni e i documenti necessari alla salvaguardia dei nostri diritti. La nostra proprietà deve essere comunicata ad un esecutore giudiziario ovvero ad una terza parte. Il compratore si assume tutti i costi necessari all’invalidamento dell’accesso e al riapprovvigionamento della merce sottoposta a riservato dominio nei termini in cui non possano essere riscossi dalle terze parti.
4. Non è ammessa una cessione dei crediti da parte del compratore ai suoi clienti, a meno che non si tratti di una cessione comunicataci in conformità ad un vero e proprio factoring e il cui ricavo di factoring superi il valore del nostro credito garantito. A fronte di un caso simile, il compratore ci cede da subito il proprio credito nei confronti della società di factoring per un importo pari alla quota a noi spettante, invitando la società di factoring a corrispondere direttamente a noi la parte di credito corrispondente.

§ 12 Luogo d’esecuzione, foro competente, diritto applicabile:
1. Luogo d’esecuzione per tutti gli obblighi derivanti dal contratto di fornitura è Lilienthal.
2. Per qualsivoglia controversia che dovesse insorgere dal rapporto contrattuale, se il compratore è un negoziante, una persona giuridica di diritto pubblico o un patrimonio separato di diritto pubblico, ovvero se il compratore non dispone di un foro competente nella Repubblica Federale Tedesca, foro competente sono i tribunali presso la nostra sede societaria. Lo stesso vale qualora, in caso di proposizione dell’azione, residenza o domicilio del compratore non siano noti.
3. Ha valore il diritto tedesco, con esclusione del diritto di compravendita internazionale.

§ 13 Disposizione finale:
Qualora singole disposizioni delle presenti condizioni siano o diventino in parte o totalmente inefficaci, la validità delle restanti disposizioni resterà invariata. In questo caso, le parti contraenti si impegnano da subito ad intrattenere negoziazioni che abbiano lo scopo di sostituire la disposizione inefficace con una disposizione che si avvicini il più possibile allo scopo economico perseguito dalle parti con la disposizione precedente. Lo stesso vale nel caso di una lacuna.